Tutti gli articoli di Mammarisparmio

Smart working, le ultime novità: pro e contro della situazione attuale per i genitori

Dopo la pandemia, lo smart working è diventato sempre più comune in Italia. Ciò ha avuto un enorme impatto sui genitori, con la possibilità di vivere la quotidianità insieme ai propri figli. Di contro, sono emerse anche delle difficoltà, legate ad esempio alla necessità di destreggiarsi tra le responsabilità lavorative e la cura dei bimbi. Oggi vedremo dunque i pro e i contro dello smart working con i bambini piccoli, insieme ad un approfondimento sulla possibile proroga del lavoro agile per tutto il 2023.

Pro e contro dello smart working con i bambini piccoli

Innanzitutto, occorre come sempre cercare di separare la vita lavorativa da quella in casa: in sintesi, quando si lavora bisogna evitare ogni fonte di distrazione perché, in caso contrario, si perderebbe terreno in quanto a produttività e professionalità. Inoltre, occorre far capire ai bimbi che si sta lavorando, parlando apertamente con loro e spiegandogli che in quei momenti non devono disturbare, ovviamente con delicatezza.

Bisogna affrontare anche il logico aumento dei consumi in casa, che avranno un impatto notevole in bolletta, perché semplicemente si useranno più energia e più gas. Per chi lavora da casa, è fondamentale tenere sotto controllo i consumi energetici, evitando gli sprechi quando possibile. A tal proposito, possono venirci in aiuto alcune guide disponibili sul web che elencano diversi consigli su come risparmiare energia elettrica, utili per capire come agire al meglio. Chiaro, poi, che queste spese extra verranno in parte compensate dal risparmio sugli spostamenti in auto.

Chi lavora in smart working e deve al contempo badare ai figli, non può rinunciare alla necessità di concedersi delle pause. Il partner dovrà dunque aiutare la mamma o il papà, facendosi carico di una parte degli impegni. Durante i brevi momenti di pausa, è importante dedicarsi ad attività come lo sport, il fitness, lo stretching, le passeggiate e lo yoga, per compensare le tante ore trascorse di fronte al computer. Ovviamente si avrà anche la possibilità di passare del tempo di qualità con i bimbi, ad esempio andando tutti insieme al parco.

La possibile proroga per lo smart working nel 2023

Con la norma approvata dalla Commissione Bilancio della Camera, lo smart working agevolato è stato prorogato fino al 31 marzo 2023 per i lavoratori con gravi disabilità e per i malati di cancro sottoposti a terapie salvavita, previa certificazione medica che attesti lo stato di salute. Tuttavia, l’emendamento non menziona i genitori di bambini sotto i 14 anni, il che significa che questo particolare gruppo non potrà beneficiare dello smart working agevolato oltre il 31 dicembre 2022, quando scadrà l’attuale proroga. Nel settore privato, quindi, dal prossimo anno i dipendenti dovranno stipulare un accordo con la propria azienda o fare riferimento a quelli firmati dal sindacato, indicando la durata del lavoro all’interno e all’esterno dell’azienda e i luoghi da escludere dalla prestazione professionale.

Alcune idee di regali personalizzati da fare alla propria migliore
amica

Una delle argomentazioni più discusse sul web è, al tempo stesso, uno dei topic più semplici ricercati nel mondo di internet dall’avvento dei blog online sono i consigli per i regali di compleanno. Quando si tratta del compleanno di una persona a noi cara, si sa, abbiamo sempre in mente l’idea di dover essere originali e doverci distinguere così da poter affermare la nostra determinazione nel far sentire loro la nostra più grande vicinanza, in quello che è fondamentalmente uno dei giorni/ricorrenze più importanti per le persone.

Molte persone sono convinte che sia sufficiente spendere tanti soldi per fare bella figura ad un compleanno, ma questo rischierebbe solo di rendere banale l’idea di una sana amicizia.

In realtà, esistono possibilità particolarmente belle e personalizzate per far sì che la vostra migliore amica resti soddisfatta, a volte riuscendo anche a far commuovere la festeggiata.

Andiamo quindi a vedere delle idee per biglietti di compleanno generali, inedite e originali, e regali unici che scalderanno il cuore della vostra amica.

Bigliettino personalizzato

Se ben preparato, un augurio ben fatto può valere più di mille parole o di mille regali, purché venga dedicato ad una persona che sappia apprezzare i piccoli gesti di cuore. Parlando in termini generali, quando cerchiamo alcune idee per i biglietti di compleanno intendiamo cercare tutte quelle varianti e quelle impostazioni che possono essere applicate per stupire in modo piacevole chi lo riceve.

Sul biglietto di auguri possono essere inserite delle dediche personali, ma anche frasi famose o citazioni che in un qualche modo rappresentano la vostra migliore amica o il rapporto che avete con essa. In questo modo riuscirete a stupirla già dal biglietto, ancor prima di aver aperto il vostro regalo.

Fotolibri e stampe personalizzate

Se c’è una cosa che si può sempre regalare quando si vuol fare un regalo personalizzato, sono sicuramente le stampe fotografiche, in ogni loro forma.

Si può stampare una fotografia su un puzzle, su una cover del telefonino, su una tela o su una tazza. In realtà non importa molto dove si stampa, ma il livello di personalizzazione. Il solo fatto di scegliere una vostra foto e metterla in stampa su un oggetto, questo rappresenta un grande gesto di amicizia. Potreste anche pensare di stampare una vostra foto da inserire in una cornice, da abbinare poi a un regalo più generico e non personalizzato. In questo modo, comunque sia, il regalo alla vostra amica avrà un tocco in più.

foto-puzzle

Un viaggio su misura per voi

Essendo la vostra migliore amica, forse sapete anche se ha il desiderio di andare in un qualche luogo specifico. Pianificare e organizzare un viaggio solo per lei, sicuramente è un’ottima idea regalo, soprattutto se fatto con il cuore. Pensate a ciò che più le piace, ad esempio inserite nel viaggio una destinazione legata alla sua serie tv o una cena in un ristorante particolare. Sbizzarrite la vostra creatività e cercate di trovare la giusta idea per un viaggio personalizzato, fatto su misura.

Regali di Natale per lei sotto i 10 euro

Nessuno vuole arrivare impreparato al Natale. C’è spesso l’amico o il parente più organizzato che fa in modo di comprare i propri regali in tempo,e chi invece opta per le soluzioni all’ultimo minuto. In questa breve guida vi proponiamo alcune idee per prodotti sotto i 10 euro che possono essere regalati a Natale.

I 5 migliori prodotti sotto i 10 euro

Per chi non può o non vuole spendere molti soldi per i regali di Natale, ecco le 5 migliori idee regalo per  meno di una decina di euro.

I cosmetici: ottima scelta per un regalo di Natale

Tra i migliori regali di Natale economici ci sono sicuramente i cosmetici. Non solo trucchi e creme antirughe: una crema per le mani da borsa o un balsamo idratante per le labbra sono le soluzioni ideali per proteggere la pelle dal freddo.

Per non sbagliare, un ottimo modo per capire quali cosmetici scegliere è leggere le opinioni su Kiko, il noto brand presente su scala nazionale. Ma anche altre marche come Sephora, Wycon e così via.

Libri, grandi classici del Natale

Un’altra idea regalo sotto i 10 euro è anche quella di donare un libro. Se si ha a che fare con un accanito lettore, un’amante della cucina oppure qualcuno o qualcuna che desidera un libro, molto spesso si tratta di un acquisto non troppo impegnativo.

Per evitare di fare un regalo spiacevole, in questo caso, si può anche optare per un buono regalo spendibile nella propria libreria preferita. O optare per articoli di cancelleria originali, come ad esempio le pencil sprout, matite che possono essere piantate dopo il loro utilizzo.

Guanti, sciarpa o cappello? I regali “standard”

Tra i regali più economici ci sono anche quelli più “standard” del Natale: gli accessori. Che si tratti di guanti, sciarpe, cappelli o calzini caldi, sicuramente questo genere di regali verranno apprezzati da chiunque li riceva. Un pensiero originale può essere un pratico portacarte o, per chi viaggia frequentemente, un portapassaporto. Carpisa ne offre diversi a prezzi davvero convenienti.

Articoli di cancelleria, quadernetti e penne

Un’altra grande passione che accomuna molti ed è solitamente un’idea regalo economica è la cancelleria. Gli articoli di questo genere, come ad esempio quadernetti, agende e penne, sono spesso abbastanza economici e molto apprezzati quando vengono regalati.

Anche per questo motivo sono un’opzione sotto i 10 euro che va considerata, soprattutto se sappiamo che l’altra persona ama scrivere o disegnare.

Vino e birre artigianali

Per gli amanti dei vini o delle birre artigianali, si può invece optare per una bottiglia di vino da gustare magari durante le feste, o delle confezioni di birra artigianale con bicchiere regalo annesso

Salute mentale, è boom dei servizi online: ecco le regole per gli psicologi

Poter videochiamare lo psicologo da casa propria è uno di quei gesti che, soprattutto a partire dal periodo della pandemia, si sta diffondendo sempre di più. Piattaforme tecnologiche e costi più accessibili stanno permettendo a questo mercato di crescere, portando sempre più persone a scegliere di iniziare un percorso di terapia direttamente online.

Un boom del genere porta però con sé anche una serie di possibili rischi. Insieme al graduale allargarsi del mercato, aumenta anche la probabilità di ritrovarsi a contatto con una serie di servizi poco attenti alla tutela dei pazienti. È proprio per questo che alcune piattaforme del settore hanno dato vita al “Manifesto per il Supporto Psicologico Online”.

I punti chiave del Manifesto

Con “Manifesto per il Supporto Psicologico Online” si intende un insieme di regole promosse da un trust
di esperti
, sottoscritte dalle principali aziende che operano nel mercato (come Serenis.it, TherapyChat,
Mindwork, e Minders Community). Le linee guida sono state presentate con il comitato etico del Consiglio
Nazionale Ordine Psicologi
e si danno come obiettivo quello di proteggere i beneficiari e gli psicologi che
operano nel settore, anche tramite il web.

Questo documento verrà aggiornato su base annuale grazie al lavoro di 4 rappresentanti delle aziende
firmatarie, seguendo tutte le evoluzioni di un mercato in costante cambiamento. Il Manifesto tocca, per il
momento, sei punti chiave: in primis, un uso responsabile della comunicazione, con un accento sulla
trasparenza
(ad esempio rispetto all’uso dei termini tra “psicologo” e “psicoterapeuta”); poi il rispetto
della libertà dei professionisti
; infine, l’importanza di fare rete anche con gli operatori offline, in particolare
per la gestione di emergenze e casi specifici per cui la terapia online può avere dei limiti. 

“Il settore del benessere mentale digitale è in crescita e promettente, ma proprio perché nuovo ancora
incerto: è stato un piacere discutere questi punti con le aziende che ne fanno parte, e vederle collaborare
per anticipare i rischi di un settore nuovo.” dice Alessandra Ruberto referente commissione deontologica
del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi.

Per maggiori dettagli sull’iniziativa: manifestopsicologico.it

Primo anno d’età, come organizzare una festa di compleanno indimenticabile

Il primo compleanno è un evento che tutti i neo-genitori aspettano con ansia e che puntualmente arriva quasi in un battito di ciglia.

Un evento simile perciò deve essere assolutamente commemorato con una grande festa.

Le cose da fare e da pensare sono tante, a partire dalle decorazioni, gli invitati, il menù, la torta e non dimentichiamoci di una fotocamera per immortalare ogni singolo momento della giornata.

In questo articolo vi daremo quindi qualche piccolo consiglio per organizzare una festa indimenticabile e qualche idea regalo per un bambino di 1 anno.

Dove festeggiare

La prima idea che viene in mente quando si pensa a un grande evento da festeggiare è il ristorante, ma può non essere la scelta migliore in un caso come questo.

Il primo compleanno deve essere un momento di festa anche per il vostro bambino che quindi avrà sicuramente voglia di giocare e muoversi un po’, soprattutto perché questo è il periodo in cui impara a muovere i primi passi.

Inoltre a un certo punto della festa riceverà i suoi regali, giocattoli il più delle volte, che vorrà scartare e utilizzare in piena libertà.

Se poi tra gli invitati ci sono anche altri bambini allora la possibilità di avere un ampio spazio dove lasciarli liberi diventa una necessità.

Perciò nella scelta del luogo dobbiamo mettere in conto di trovare un posto che sia tranquillo, privato, senza il pericolo di disturbare anche altri commensali, e spazioso.

festeggiare compleanno al mac donald

Va benissimo affittare ad esempio una sala o più semplicemente si può decidere di restare a casa, se si ha spazio sufficiente per tutti.

Se il tempo e le temperature lo concedono possiamo optare per un posto all’aperto, e in questo caso possono andar bene anche i ristoranti se hanno cortile e giardino, meglio ancora se hanno un’area bimbi riservata.

Il menù e la torta

Se avete scelto un ristorante, o comunque un luogo dove non sarete voi a preparare, ricordatevi semplicemente di richiedere un menù bimbi differente da quello per adulti.

Se avete invece occasione di cucinare voi, le possibilità di accontentare tutti con poche preparazioni si fanno più semplici, visto che a un anno d’età il bambino può mangiare ormai quasi tutto.

Può essere anche divertente sperimentare e approfittare del giorno di festa per far provare al nostro bambino qualcosa di nuovo.

Possiamo infatti preparare delle pizzette o dei tramezzini che possono essere proposte anche al festeggiato, facendo solo attenzione alla sua ancora immatura capacità di masticazione e alla formazione dei dentini.

Stesso accorgimento per un eventuale primo piatto: pasta, lasagna, cannelloni, va bene qualsiasi cosa purché la porzione proposta al bambino sia morbida e sminuzzata abbastanza da facilitarlo nella masticazione.

torta di compleanno low cost

È ancora presto per le bevande gassate, ma un assaggio di succo di frutta può essere concesso.

Infine, per quanto riguarda la torta, via ai colori e alla fantasia!

Scegliete il personaggio di fantasia preferito dal vostro bambino e preparate (o fatevi preparare dalla pasticceria) una torta a tema.

Per aggiungere qualche decorazione colorata sarebbe meglio usare il colorante alimentare o la pasta di zucchero.

Sono sicuramente più divertenti e saporiti gli M&M’s o gli Smarties, ma sono particolarmente duri e il rischio è che il bambino nel tentativo di assaggiarne uno possa non essere capace di masticarlo bene, perciò evitateli.

In più, per dare un po’ di variabilità e vivacità alla tavola, potete proporre dei cupcake o dei biscottini morbidi a forma di animaletti.

Le decorazioni

Festoni, palloncini, coriandoli, cappellini di carta e decorazioni da tavola come ombrellini e tovagliolini colorati.

Sbizzarritevi e non trattenetevi, tutto deve trasmettere gioia, vivacità e soprattutto colore.

Un’idea originale potrebbe essere organizzare una festa a tema, seguendo i gusti del piccolo festeggiato.

Che siano i dinosauri, i supereroi, o qualche personaggio dei cartoni come ad esempio Peppa Pig, scegliete un tema per le decorazioni e farete felicissimo il vostro bambino.

compleanno up

Idee regalo

I regali utili sono sempre ben accetti, soprattutto dai genitori che hanno davvero molte spese, quindi è forte la tentazione di suggerire agli ospiti di comprare vestitini, vasini o borse per portare il necessario quando si fanno le passeggiate, ma non dimentichiamoci di chi è la festa.

È il primo compleanno del vostro bambino, volete davvero negargli l’entusiasmo di scartare un regalo per la prima volta e trovarci dentro un giocattolo?

Ne esistono molti e per quest’età sono anche estremamente educativi.Costruzioni, strumenti musicali per bambini, libri, animaletti di peluche e i primi giochi dinamici come ad esempio carrellini da tirare, carrettini da spingere o cavallucci a dondolo per stimolare le loro capacità motorie.

Arredare con gusto con pochi soldi: le tre regole base

Arredare casa è sempre più facile grazie alle grandi catene low cost come Ikea, Mondo Convenienza, Conforama o Ricci Casa. Tutte offrono scelte e stili di arredamento moderne e convenienti, a portata di tutte le tasche. Il problema però è che il risultato finale spesso si traduce in case tutte identiche, senz’anima. Quante volte vi sarà capitato di essere stati ospiti in un residence, in un appartamento Airbnb, in città diverse e avere la sensazione di trovarvi sempre nello stesso luogo?

Questo accade perché ci si limita a arredare il proprio immobile senza metterci uno stile proprio, che non significa necessariamente dover far ricorso a oggetti di design, belli sì ma anche costosissimi.

Il trucco per riuscire ad arredare in maniera originale la propria casa è quello di fare ricorso agli accessori come una lampada, dei quadri, una poltroncina magari d’antiquariato in grado i donare vita e calore a tutto il resto.

Recentemente ho aiutato un’amica ad arredare il proprio soggiorno. Sa che sono appassionata di interior design.

Il suo budget era davvero limitatissimo e così dove ha potuto ha risparmiato. 

Per prima cosa si è iscritta a tutti i gruppi della sua zona presenti su Facebook dove spesso la gente, pur di non andare in discarica, regala mobili praticamente nuovi.

Una volta ho conosciuto una signora che ciclicamente cambiava interamente il look della propria casa perché sentiva che non la rispecchiava a più. Potendolo fare, avrebbe anche senso perché sono fermamente convinta che una casa sia un po’ lo specchio dell’anima

Ma dato che bisogna fare anche i conti con il portafoglio e la logistica, meglio prepararsi a mantenere il proprio arredamento invariato per un bel po’ di tempo. 

Dopo essersi iscritta ai vari gruppi Facebook di zona e aver monitorato con gli alert il marketplace del social network, la sua caccia si è ufficialmente aperta. 

Ha trovato in regalo un bellissimo tavolo moderno, un divano letto rosso praticamente nuovo e altre cosine molto utili. 

La cucina l’ha presa nuova da Mondo Convenienza perché è sempre un casino con gli allacci.  Meglio non rischiare.

Ebbene recuperati tutti i pezzi del soggiorno, con cucina a vista (la casa non è molto grande: un bilocale di 50 metri), siamo passate al match cromatico, aspetto trascurato da molti ma che è di fondamentale importanza per il primo colpo d’occhio. 

Si è capito, infatti, che è sempre meglio puntare su due, tre colori al massimo, possibilmente complementari tra loro. 

Dato che la mia amica ha scelto di dipingere le vecchie porte con un bel blu petrolio – sempre molto in auge – ha investito su un copridivano color senape. 

Questi due colori stanno molto bene fra loro, come potrete notare.

Poi per 40 euro ha trovato un mobile anni 50, di quelli che usavano i nostri nonni nelle grandi camere da letto di una volta (oggi, invece, è un miracolo se si riesce a mettere il comodino di fianco al letto). 

Solo lo specchio valeva quei soldi. Un vero affare!

Pezzi così, se messi al posto giusto, possono davvero far cambiare faccia a una stanza senza identità. 

Il terzo accessorio che ha acquistato è stata una lastra in alluminio paraschizzi da mettere dietro al fornello della cucina. La scelta è ricaduta su azulejos che avessero dentro il colore blu petrolio, l’oro e il senape.

Direi missione compiuta! Potete acquistarlo su Amazon cliccando qui

Infine i quadri. Non c’è nulla di più anonimo che trovare una parete vuota, bianca. 

Vero è che, a volte, il troppo stroppia. Per cui si vedono in giro pareti ognuna di un colore diverso, magari con disegni geometrici, sticker, pendenti di ogni tipo, quadri di ogni forma messi a casaccio. No e ancora no! 

Occhi anche alla cornice. Non trascurate il colore della cornice del poster o del quadro. Noi ovviamente abbiamo optato per il color oro.

Lo stile minimal è sempre apprezzabile, senza che però si ecceda.  Pochi e messi bene Mi raccomando fate delle prove prima sul pavimento, prendete bene le misure, cercate di capire quale quadro sta bene vicino all’altro, come forma e colore. E solo una volta capito, procedete con squadra e matita. Non abbiate fretta insomma. Allora ce ne dite? Vi piace il risultato?

Quindi riassumendo le regole:

  • puntare sugli accessori
  • mixare stili diversi con garbo
  • scegliere non più di due o tre colori e richiamarli per la casa